Conclusa 1° Tappa Campionato Regionale Toscano di Monta da Lavoro Tradizionale e Addestramento Classico

Mercoledì, 27 Aprile 2022 10:09

In questo fine settimana prefestivo l’evento protagonista è stata la prima tappa del Campionato Regionale Toscano di Monta da Lavoro Tradizionale e Addestramento Classico.

Location spettacolare ed organizzatissima quella del Centro Ippico Lo Scoiattolo di Pontedera che con i suoi numerosi campi coperti ha offerto la sistemazione ideale per le due giornate della kermesse durante le quali la pioggia non ha certo rovinato lo spettacolo. Pioggia che non ha frenato gli entusiasmi dei partecipanti, intervenuti numerosissimi e più che entusiasti di iniziare la stagione agonistica del 2022. Al primo appuntamento ben 49 binomi si sono presentati all’ingresso del ring per sfidarsi nelle varie categorie della disciplina con spirito competitivo ma nel massimo affiatamento di squadra che caratterizza da anni i cavalieri della Regione Toscana.

Le gare sono partite il sabato mattina con la prova di Addestramento e sono proseguite nel pomeriggio con la prova di Attitudine. La domenica è stata dedicata alla prova di Addestramento Classico per proseguire con la prova di Velocità nel pomeriggio, che ha concluso i lavori. Le due giornate sono trascorse con la massima organizzazione e totale rispetto della tabella di marcia.

Si ringrazia la Giudice Valentina Orengo, intervenuta dalla Regione Emilia, per il lavoro professionale svolto nelle due intense giornate e la Segretaria di Tappa Francesca Catena, intervenuta dalla regione Marche, che ha svolto il lavoro con puntualità e massima precisione. Grazie a Michela Giuntoli, la voce che ha organizzato e commentato gli ingressi di tutti gli atleti. E non ultimo un grazie al Centro Ippico Lo Scoiattolo di Pontedera che ha offerto le proprie strutture per ospitare questa importante prima tappa del Campionato, e che ospiterà anche tutte le prossime.

Il Referente Regionale Tiberio Zingoni è riuscito in questo inizio di Stagione Agonistica a trasmettere oltre allo spirito di competitività sportiva anche quello di amicizia, creando fin da subito un gruppo omogeneo e affiatato.