×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 129

Martedì, 02 Febbraio 2016 11:34

Siti Regionali

Lunedì, 01 Febbraio 2016 18:07

Rimborsi

Lunedì, 01 Febbraio 2016 18:03

Convenzioni e Protocolli

Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:59

Mascalcia

Una nuova sfida della FITETREC ANTE : il dipartimento mascalcia
Il Maniscalco costituisce una figura professionale che in ambito equestre ha saputo conquistare un ruolo decisamente fondamentale  grazie al prezioso e insostituibile contributo del suo operato. Per questo la Federazione ha deciso di inquadrarlo adeguatamente all’interno del proprio organico istituendo un Dipartimento dedicato a questa attività,  che avrà lo scopo di regolamentare  uno dei mestieri più antichi del mondo con la creazione di un preciso piano di  sviluppo e formazione.
L’obiettivo di questo progetto è quello di creare delle figure professionali altamente qualificate introducendo i Maniscalchi che ne prenderanno parte su di un percorso articolato in diversi livelli: ad ogni livello corrisponderanno specifici gradi di competenza.
Il Dipartimento Mascalcia Fitetrec-Ante si propone l’obbiettivo di istituire un Registro Federale al quale possono accedere sia i Maniscalchi in attività che abbiano conseguito un diploma di mascalcia sia coloro che frequenteranno la Scuola Federale attraverso il quale ogni allievo maniscalco potrà intraprendere un percorso formativo – articolato su diversi livelli – che prevede la partecipazione ad una serie di corsi e attività organizzati durante l’anno..
Requisito indispensabile è essere in regola con il tesseramento  Fitetrec-Ante.
Per chi esercita già la professione sarà necessario compilare l’apposita modulistica pubblicata on line sul sito federale, nella sezione dedicata, con particolare riguardo alla sezione prevista per l’inserimento del proprio Curriculum.
All’atto del tesseramento riceveranno contestualmente anche il brevetto di “Maniscalco Fiduciario” che li abiliterà a svolgere la mansione di maniscalco di servizio in occasione di  manifestazioni svolte sotto egida Fitetrec-Ante.
La Fitetrec-Ante, intende far riconoscere il Registro dei Maniscalchi al Ministero della Salute dal momento che il Maniscalco:
- opera su animali vivi;
- esercita in regime di dipendenza o di libera professione in strutture come cliniche veterinarie, centri ippici, allevamenti, nei quali introduciamo anche il privato proprietario di cavalli;
- praticha interventi invasivi come il taglio delle unghie, l’asportazione di parte della suola e del fettone, l'applicazione di ferri con uso di chiodi e di plantari e la ricostruzione delle unghie con resine specifiche;
- in collaborazione con il medico veterinario, tratta gli stati algici a carico dello zoccolo, dell'asse falangeo e del nodello, sia nell'età pediatrica (puledro) sia nell’età geriatrica (cavallo anziano).

Responsabile del Dipartimento è Davide Venturi . Diplomato all’Istituto IFOA in Mascalcia e Podologia equina, tecnico della forgiatura del ferro correttivo e ortopedico, ha scritto nel 2008 il Libro "Pratica Ippiatrica Mascalcia” e attualmente lavora in stretta collaborazione con Veterinari e con la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Bologna dove svolge l’insegnamento della Mascalcia.
Davide Venturi
3386461969
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:57

Equitazione per Disabili

Nella riunione del 3-4 e 5 maggio 2013 sono state elaborate ed approvate le linee guida della politica di RE/EPD da realizzare sui singoli territori regionali in coordinamento e sotto la supervisione del Referente Nazionale RE/EPD e del Presidente Nazionale Fitetrec-Ante .
Oltre l’ elaborazione  della “Tabella dei Requisiti Federali per i centri di RE/EPD” che i centri dovranno obbligatoriamente compilare per essere riconosciuti come centri di RE/EPD dalla Federazione e la strutturazione del “Corso di formazione teorico-pratico per il conseguimento del titolo di Specializzazione in Equitazione per Disabili” sono stati definiti gli obbiettivi a breve e lungo termine.


Obiettivi di breve periodo:

  1. la Federazione intende realizzare la missiondell’agonismo degli atleti disabili, essendo una federazione sportiva,  ma non in modo esclusivo, considerando l’antico ruolo della stessa di avvicinare le famiglie al cavallo e alla dimensione della natura;
  2. sulla base di questa considerazione, la Federazione ha delineato una differenziazione di base dei centri in RE ed EPD ;
  3. l’attività di RE/EPD deve essere una opportunità per le persone disabili di avvicinarsi al mondo del cavallo e della natura;
  4. la Federazione definisce l’equitazione per disabili quale “Equitazione Inclusiva”;
  5. i referenti regionali RE/EPD controlleranno direttamente e personalmente, in concertazione con il responsabile nazionale RE/EPD, i centri ippici che vorrano svolgere l’attività di RE/EPD le visite sul territorio sono da intendersi quale obbligo inerente l’attività dei referenti regionali;
  6. l’abbigliamento in campo dell’istruttore e del tesserato disabile è da intendersi “decente”, necessariamente devono dotarsi di una divisa approvata dal referente regionale;
  7. i circoli ippici abilitati devono connettersi necessariamente sul territorio attraverso una rete di condivisione con le istituzioni pubbliche e private, ossia attraverso comitati etici misti pubblico-privati, per esercitare un’attività difundraising a favore di soggetti disabili tesserati a basso reddito;
  8. la Federazione è l’interlocutore per l’accesso ai fondi europei per la formazione tra Regioni ed Unione Europea;





Obiettivi di lungo periodo:                                                                                                                

  1. la Federazione intende realizzare un “Albo professionale” degli istruttori di RE/EPD, un “Albo” dei docenti nazionali/regionali abilitati dalla stessa a lavorare nei corsi di formazione teorico-pratico, ed un “Albo” di addestratori naturali;
  2. la Federazione intende valorizzare la figura del cavallo-terapeuta attraverso l’emanazione di un brevetto speciale che ne attesti le buone condizioni fisiche, mentali e psichiche per l’attività di RE/EPD;
  3. la Federazione stimola l’attività legislativa regionale per regolare l’attività di RE/EPD sui singoli territori regionali e creare nuove figure professionali;
  4. i circoli ippici abilitati devono stimolare lo sviluppo rurale  e le biodiversità del territorio in coordinamento con la disciplina legislativa dell’Unione Europea;
  5. la Federazione intende realizzare una convenzione con la FISE per il reciproco riconoscimento dei titoli RE/EPD;
  6. la Federazione intende realizzare corsi di formazione per le figure professionali di operatori/ausiliari di RE/EPD che possano supportare l’attività degli istruttori RE/EPD.

Referente Nazionale RE/EPD - Mario Brancaleone tel.360.994137 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Referente RE/EPD Regione Alto Adige - Irene Steiner;
Referente RE/EPD Regione Trentino - Daniele Alibrandi;
Referente RE/EPD Regione Umbria - Cristina Bevilacqua;
Referente RE/EPD Regione Abruzzo - Pierluigi Quaresima;
Referenti RE/EPD Regione Emilia Romagna - Angela Ravaioli;
Referente RE/EPD Regione Lazio - Emma Di Toro;
Referente RE/EPD Regione Campania - Raffaello Vetromile;
Referente RE/EPD Regione Calabria - Aurelio Timpani;
Referente RE/EPD Regione Puglia - Marcello Ostuni;
Referente RE/EPD Regione Molise - Fioravante Capaldi;
Referente RE/EPD Regione Sicilia - Dora Li Destri Nicosia;
Referente RE/EPD Regione Toscana - Fleda Zappelli;
Referente RE/EPD Regione Basilicata - Lorella Esposito.

--------------------------------------------------------------------------------
Per visualizzare i regolamenti, i programmi formativi e la modulistica CLICCA QUI
-------------------------------------------------------------------------------- 

 Segreteria Tecnica:
Antonio Brancaleone, Ida Brancaleone, Tina Cusani.

Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:53

Veterinaria e Antidoping

COMMISSIONE VETERINARIA CENTRALE
Dott. Alessandro Mellini  Presidente
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
cell. 337724603
Dott Fulvio Laus
Dott Fabrizio Reuca
Dott. Reno Caforio
Dott.ssa Flaminia Garello

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:48

Statuto e regolamenti

Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:44

Ordinanze Procura Federale

Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:44

Provvedimenti CFA

Lunedì, 01 Febbraio 2016 17:42

Provvedimenti CFD

Pagina 3 di 11